20/9/2015. Regionale slalom a Viadana, fiume Po.20/9/2015. "Campionato 200 Emilia Romagna" a Campogalliano.12-13/9/2015. Italiani Master slalom a Papigno.26-28/8/2015. Italiani assoluti all'Idroscalo.18-19/7/2015. Gare regionali e Canoagiovani a Torre del Lago. 26/7/2015. In gara sui 200m a Valtournenche (AO).26-28/6/2015. La 3 giorni di gare ad Auronzo.9/7/2015. Inaugurazione della nuova passerella.25/6/2015. Presentazione dei mondiali di canoa 2016.21/6/2015. Campionato regionale discesa sprint a Pavia.
CUS MILANO SEZIONE CANOA - regole di trasferta

REGOLE DI TRASFERTA

Prima regola generale: ognuno si deve pagare le proprie spese (carburante, autostrada, vitto, alloggio, iscrizione gara, ecc.).

In seconda battuta e in un secondo momento:
Per gli Universitari ed i "giovani"(dalla categoria Allievi fino alla categoria Senior entro i 20 anni compiuti), nei limiti della disponibilità del bilancio, le tasse di iscrizione gara saranno rimborsate dalla Sezione.
Per quanto riguarda le spese di viaggio per gare, allenamenti e manifestazioni, si rimborseranno carburante ed autostrada.

Uso dei mezzi sociali (pulmino e carrello) con precedenza agli Universitari ed ai "giovani" per i posti sul pulmino, per le loro canoe sul carrello. A seguire, le categorie Femminili, quindi i Senior maschili e per ultimi i Master maschili.
Se il mezzo sociale non fosse sufficiente per gli atleti delle categorie Universitari e "giovani”, si ipotizzerà l’uso anche di un mezzo privato utilizzato per coprire i posti necessari.

Gli Allenatori e gli Istruttori Federali regolarmente iscritti come tali al CUS nell’anno in corso, nel numero di una o due persone, con partecipazione attiva nell’accompagnare gli Universitari e i “giovani” a gare e quanto altro, rientreranno negli aventi diritto al rimborso.

Gli atleti non Universitari e non rientranti nella categoria “giovani” devono pagarsi le iscrizioni gara e le spese di viaggio.

Il referente può valutare, volta per volta, eventuali situazioni particolarissime, non contemplate dalla presente regolamentazione, e deciderne il buon esito, fermo restando che qualsiasi risorsa distolta dalla attività UNIVERSITARIA in primis e, a seguire, dalla attività rivolta ai giovani, dovrà essere dettagliatamente motivata e giustificata, esposta ai Dirigenti IN UNA NOTA ALLEGATA ALLA RICHIESTA DI RIMBORSO, e da loro AUTORIZZATA.

I documenti di rimborso devono essere in originale e devono indicare la cifra precisa da richiedere, ovvero già esclusi i NON aventi diritto. Devono essere condivisi e firmati da ambedue i Referenti di Sottosezione, o dal Responsabile della Sezione o un Dirigente, e consegnati ad Enrico Raimondi nell'apposita cassettina presso l'ufficio amministrativo. Il Tesoriere della Sezione procederà, nei tempi e nella disponibilità della Amministrazione Generale del CUS Milano, ad effettuare il rimborso. DEVONO PERO' ESSERE DETTAGLIATI I NOMINATVI DEGLI ATLETI PER I QUALI SI RICHIEDE IL RIMBORSO).

Queste regole sono applicate a tutte le sottosezioni, fermo restando il rispetto delle specifiche esigenze di ogni specialità, che devono sussistere tutte senza prevaricazione.

Dette regole ed osservazioni possono essere rivalutate e modificate da parte dei Dirigenti anche durante il presente anno accademico.

Il Responsabile della Sezione di Canoa
Paolo Pescalli

TORNA SU